Psicologo

  • Angelo Boccato

    Angelo Boccato Lavoro

    Angelo Boccato Psicologo del lavoro. Collabora con diversi enti di formazione e aziende, nelle seguenti aree: Orientamento scolastico…

News

#quintopiano #eis #lavoroepersone

La scelta del futuro inizia adesso!
Incontro gratuito di orientamento accademico-lavorativo per studenti di 4° e 5° superiore
Giovedì 24 gennaio, dalle 16.00 alle 18.00.
Presso QuintoPiano
Viale dell’Industria 60, Padova
Per iscrizioni: www.quinto-piano.it Leggi avantiRiduci

#rubrica #psicologiadellavoro #italiaoggi

Delegare per crescere

Il saper delegare non è una dote così diffusa tra i manager e tale atteggiamento è dovuto, in parte, al timore di perdere la propria leadership e il controllo sulla situazione generale; in parte, ad un senso di insicurezza e di mancanza di fiducia negli altri. Ci si domanda “sarà in grado di portare a termine i propri compiti?” e si tende a rimandare il momento del passaggio di consegne.
Tuttavia, il delegare è importante e consente di risparmiare un tempo prezioso, ad esempio, da dedicare ad attività e aggiornamenti volti a incrementare la propria produttività e l’entusiasmo.
Inoltre, l’essere d’aiuto alla crescita professionale dei propri collaboratori, ne farà persone maggiormente motivate e competenti.
Naturalmente, non tutti i membri della squadra potranno essere designati indistintamente per ricoprire i ruoli necessari di un progetto; dipenderà dalla loro maturità, dalle doti trasversali, dall’esperienza in azienda e dalle competenze tecniche di ciascuno.
Ci sono collaboratoti ad alto potenziale i quali potrebbero non aver mai gestito mansioni particolarmente rilevanti e l’assegnazione a essi di un compito significativo potrebbe essere un’ottima occasione per testare e sviluppare le loro potenzialità inespresse.
Un punto di forza è indubbiamente rappresentato, inoltre, dall’equipe di collaboratori che operino ad alti livelli all’interno dell’organizzazione e che già conoscano le leve su cui puntare per lo sviluppo e il successo di un’operazione.
Uno stesso tema potrebbe essere trattato da più di un collaboratore, soprattutto nel caso in cui essi siano connotati da qualità personali e professionali complementari. Il creare nuovi connubi operativi potrebbe rappresentare un’occasione di crescita e di confronto estremamente positiva.
Si dovrà, infine, essere chiari nel definire il perché si deleghino determinate attività e il contenuto specifico delle stesse, responsabilizzando le persone, coinvolgendole nelle decisioni e chiedendo loro se desiderino affrontare sfide e possibilità inedite. Leggi avantiRiduci

Attività